34ma edizione del festival internazionale Delta Blues

3' di lettura 21/06/2021 - La 34ma edizione del festival internazionale Delta Blues è pronta a partire, con le prime due serate di un evento lungo un mese intero.

Sabato 19 giugno il Deltablues torna a Loreo con l'evento "Deltablues lungo il fiume di mezzo" in collaborazione con Assonautica e Slow Food Rovigo. La piazza Longhena, con inizio alle 21,30, vedrà assoluti protagonisti Max De Bernardi & Veronica Sbergia, per l'occasione accompagnati dal noto dobroista Paolo Ercoli. Max & Veronica sono una coppia affiatata, tra i principali interpreti a livello europeo di roots, blues, ragtime e gospel, tanto che la rivista musicale "Buscadero" li ha considerati «la più bella realtà europea in fatto di country-blues e ragtime». Ma la giornata si caratterizzerà per un interessante percorso nautico, naturalistico e culturale organizzato da Assonautica Veneto Emilia in collaborazione con Aqua con partenza dall'imbarco di Loreo nel primo pomeriggio, tappa ad Adria con visita al Museo Archeologico Nazionale e ritorno a Loreo. Durante il tragitto e all'arrivo all'attracco intermedio ad Adria si esibirà sul battello fluviale il duo Blues Favaretto & Lombardo composto dai chitarristi Francesco Favaretto e Alessandro Lombardo. Domenica 20 giugno alle ore 21,15 si concluderà il trittico di concerti di questo primo week-end del Deltablues nella spettacolare location del parco di villa Malmignatti a Lendinara, con Cek Franceschetti Duo e la storica band romana Fleurs Du Mal.

Personaggio unico all'interno del panorama musicale, Andrea "Cek" Franceschetti è, soprattutto, un grande appassionato di Blues e Rock. Chitarrista, cantante e autore, ha calcato i palchi dei Festival Blues di tutta Italia dalla fine degli anni '90, sfornando ottimi dischi a suo nome e collaborando con molti altri musicisti sia in studio che live. Chiuderanno la serata di domenica i Fleurs du Mal, storica blues-rock band romana, attiva fin dalla metà degli anni '80, capitanata da Stefano "Iguana" De Martini. Con oltre 1.200 concerti in Italia e nel mondo, propongono un mix di rock-blues e di rock'n'roll, venato di desert music, tex-mex, funky e di rhythm'n'blues, cantato in italiano, inglese e spagnolo. Il Deltablues è organizzato da Ente Rovigo Festival, grazie all'importante sostegno economico della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, il patrocinio e il sostegno dei Comuni di Rovigo, Adria, Lendinara e Loreo, il patrocinio e la collaborazione del Conservatorio Statale "Francesco Venezze" di Rovigo, il patrocinio dei Comuni di Fratta Polesine, Porto Viro e della Provincia di Rovigo.

Partner di questa trentaquattresima edizione del Festival sono: Rovigo Jazz Club, Assonautica Veneto Emilia, Slow Food Rovigo, le web radio RadioBlueTu di Rovigo e Stazione Blues Radio di Bologna, i magazine Rem e Il Blues, A-Z Blues e Rootsway. Si ringraziano COOP Alleanza 3.0 e Mater Biotech-Novamont, sponsor di Deltablues 2021. INFO E BIGLIETTI L'acquisto dei biglietti in prevendita è fino alle 13,00 del giorno antecedente i singoli concerti presso il sito www.diyticket.it (telefono 06 0406). Per informazioni consultare il sito internet www.deltablues.it, spedire una mail a info@deltablues.it, telefonare al 346 6028609, visitare le pagine Facebook e Instagram.

Tutti i concerti prevedono la riduzione sul costo dei biglietti del 20% per i minori anni 18, i possessori UNIVERCITY CARD del Consorzio Università Rovigo, i soci Rovigo Jazz Club e Slow Food Rovigo, i soci COOP Alleanza 3.0






Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2021 alle 00:10 sul giornale del 19 giugno 2021 - 92 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7Lq