Formazione-mercato del lavoro. Assessore regionale su sviluppo ITS: "Necessario rilanciare nostri sistemi di istruzione e formazione"

2' di lettura 27/09/2021 - “Tutti i tavoli aperti delle diverse filiere chiedono lavoratori specializzati, chiedono giovani con formazione specifica e con competenze trasversali sulla cultura del lavoro, dell’impegno e della educazione. Le filiere produttive lanciano grida di allarme dal turismo alla moda, passando dalla meccanica e Meccatronica che non vanno sottovalutate. È necessario rilanciare i nostri sistemi di istruzione e formazione professionale e tecnica”.

Così l’Assessore regionale all’istruzione, formazione e lavoro del Veneto interviene sul tema che in questi giorni sta tenendo banco rispetto alle prospettive di rilancio dell’occupazione in risposta alla domanda delle imprese che chiedono sempre maggiore professionalità, in particolare ai giovani che entrano nel mercato del lavoro.

“Il Veneto è meglio posizionato di diverse regioni per quanto concerne istituti e scuole di formazione – sottolinea ancora l’Assessore del Veneto -, coi nostri ITS Academy non sforniamo disoccupati ma piena occupazione. Tutto ciò perciò non basta. Dobbiamo ancora crescere nel numero di ITS Academy e nella qualità della formazione erogata per tutti gli altri percorsi delle cosiddette scuole del lavoro”.

L’Assessore commenta anche l’evidente contraddizione del calo delle iscrizioni ai percorsi di formazione professionale, a fronte della richiesta di professionalità specifiche che arriva ogni giorno dal mercato del lavoro.

“L’istruzione professionale di Stato registra da anni un forte calo di iscrizioni – spiega –, elemento che sta mettendo a nudo problemi dovuti alle diverse riforme che tolsero ore di laboratorio e ridimensionarono l’alternanza scuola lavoro e tutte le azioni commesse al mondo del lavoro. Così si svilisce il compito di questi percorsi formativi che sono anche di inserimento nel mondo del lavoro”.

L’Assessore regionale al lavoro, istruzione e formazione del Veneto questa sera sarà ospite ad Urbino ad un evento voluto dalla Associazione Prodotti Eccellenti delle Marche, con cui è iniziata una collaborazione tra gli Assessorati all’istruzione e formazione delle due regioni. “Abbiamo avviato una collaborazione tra le due regioni in campo di istruzione e formazione nei settori dove siamo entrambi forti. Diversi i settori in comune: in primis turismo e manifatturiero (elettrodomestico e lavorazione pelle e moda) sull’asse Adriatico – commenta infine l’Assessore veneto -; e il tema dello sviluppo della formazione professionale e tecnica di alto livello è uno degli ambiti in cui intendiamo ampliare le iniziative di scambio di buone prassi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2021 alle 16:11 sul giornale del 28 settembre 2021 - 110 letture

In questo articolo si parla di lavoro, veneto, regione Veneto, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/clnW





logoEV