Cerva soccorsa ad Auronzo: l'assessore Bottacin replica a Zanoni

1' di lettura 28/01/2021 - L’assessore veneto all’Ambiente e Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin, replica alle affermazioni del consigliere regionale del Partito democratico, Andrea Zanoni, intervenuto ancora sulla vicenda della cerva stremata dal freddo, soccorsa dai volontari ad Auronzo di Cadore.

“Il consigliere Zanoni, nel suo ennesimo intervento, insinua responsabilità della Regione lamentando che nel Bellunese non c’è un centro per il recupero della fauna selvatica. Ancora una volta - dice Bottacin - i suoi argomenti sono pretestuosi e vanno rivolti altrove. Gli ricordo, infatti, che quando ero presidente della Provincia di Belluno, la struttura esisteva con personale qualificato e risultati importanti a vantaggio degli animali recuperati. Era della Provincia, quindi le richieste di delucidazioni non vanno indirizzate alla Regione”.

“Con un atteggiamento contro la Regione che potrebbe sembrare ossessivo - prosegue Bottacin – Zanoni, in prima battuta ha lasciato intendere che il sottoscritto potesse avere qualcosa a che fare con quanto accaduto dopo che i volontari della Protezione civile di Auronzo, con gesto encomiabile, hanno consegnato l'animale alla Polizia provinciale. In seconda battuta, nella ricerca di attribuire alla Regione le responsabilità di ogni situazione, tenta di coinvolgere il collega Corazzari, lamentando, inoltre, la mancanza di un centro recupero per la fauna selvatica nelle Dolomiti bellunesi. Questo conferma che i suoi comunicati sono strumentali perché, ripeto, quando ero presidente della Provincia di Belluno, l’ente disponeva di tale centro in località Pasa. In esso abbiamo ospitato e curato cervi, caprioli, volpi, civette e molti altri animali selvatici. Non è la Regione, quindi, a dover dare spiegazioni”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2021 alle 10:43 sul giornale del 29 gennaio 2021 - 126 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLtU





logoEV